Il mio carrello:

0 item(s) - € 0,00
Non hai articoli nel carrello.

Benvenuti nel nostro e-Commerce!

Il meglio per la tua auto!

AREXONS

AREXONS Una storia che dura da più di 80 anni Anno 1900: il mondo dell’auto è agli albori. Qualcuno ha già definito l’automobile un’invenzione senza futuro. Agli inizi del secolo scorso è veramente difficile valutare quest’oggetto, un po’ misterioso ed elitario, che negli anni successivi avrebbe rivoluzionato la vita di milioni di persone. Corre il 1925 quando i fratelli Verri, esperti chimici, decidono di cimentarsi in una sfida che li avrebbe portati lontano. Tuttavia non dobbiamo dimenticare che, se in Italia in quegli anni si producono circa 49.000 auto l’anno, negli Stati Uniti le quantità sono molto differenti: sono 20 milioni i veicoli circolanti mentre se ne producono 4 milioni ogni anno. L’America è il simbolo del benessere e del progresso, a Detroit la prima catena di montaggio frutto dell’ingegno di Henry Ford sforna senza soste le famose Ford T Ma siamo in Italia e qui è difficile immaginare di investire in un settore parallelo ad un altro che non ha ancora prodotto il suo boom. È un’intuizione, più che una previsione di sviluppo del settore automobilistico, che porta i fratelli Verri a fondare una società che legherà profondamente il suo nome a quello dell’auto. Come in ogni storia che si rispetti l’idea nasce per caso, per un insieme di coincidenze. Al tempo, uno degli amici più intimi d’Achille Verri è un noto industriale dell’epoca. Di ritorno da un viaggio negli Stati Uniti, porta con sè storie di vita vissuta da raccontare agli amici, notizie e particolarità del mondo oltre oceano, ma porta fisicamente anche alcuni barattoli di uno strano liquido scuro, denso e appiccicoso. “Laggiù i meccanici lo usano per la tenuta delle guarnizioni dei motori e funziona benissimo” racconta all’amico. Achille Verri rimane folgorato, intuisce subito che dietro a quel barattolo, capitato casualmente fra le sue mani, c’è una vera e propria fortuna: nasce così il mastice per guarnizioni Pik, il primo prodotto della neonata “Industria Italiana di prodotti chimici per l’auto” denominata Arexons. La prima intuizione di marketing della neonata azienda, sta proprio nel nome. Si dice che sia nato una sera in cui i due fratelli Verri ragionavano attorno ad un foglio bianco su cui avevano semplicemente tracciato una X. Come per gioco scrivono altre lettere, tre prima e tre dopo la X, con quella S finale che da al nome quel gusto anglofono così in voga al tempo, nasce un brand con un nome perfetto e intrigante: molto spesso la realtà supera la fantasia. I prodotti Arexons sono subito un successo, destinati alla manutenzione dell’auto diventano, in poco tempo, essenziali per gli automobilisti e i meccanici. Al mastice per guarnizioni si aggiungono presto molti altri prodotti. Negli anni ‘40 l’azienda si trasforma in una vera e propria industria, la “Commerciale Prodotti Chimici”; per tutto il decennio e in concomitanza con il conflitto mondiale, l’Arexons attraversa un periodo di continui riassetti societari. Il fatturato cresce comunque, così come i dipendenti. Nel 1950, dopo un aumento di capitale, l’azienda cambia nome e diventa “Società Italiana prodotti per Auto e Locomozione S.I.P.A.L. Arexons SpA” .Adesso gli operai sono parecchi e si contano anche 15 addetti commerciali. Durante gli anni del boom l’Arexons continua la sua corsa, spinta dal grande momento economico e, neanche a dirlo, proprio dall’auto. La FIAT sta motorizzando l’Italia, nascono miti senza tempo come la Vespa e la Topolino, il boom economico porta un mezzo di locomozione in ogni casa. I prodotti Arexons nati per la cura dell’auto sono diventati di uso comune: la gamma di “Mastici Guarnizioni” Pik, lo sbloccante lubrificante Svitol e il liquido per radiatori Rolin Fluid, hanno trasformato una piccola azienda in un’industria leader di settore. Ma la storia dei prodotti “simbolo” di Arexons continua; nel ‘78 nasce il convertitore di ruggine Ferox, un altro brand che incide profondamente nella produzione e nelle vendite dell’azienda. L’azienda in Italia ha sviluppato una rete commerciale capillare, ha creato un marchio forte in un mercato che, con il passare degli anni ha visto nascere parecchi concorrenti. Sono passati diversi anni dagli inizi dell’avventura, l’auto è diventato un comodo e diffuso mezzo di trasporto, la sua diffusione è vasta e generalizzata. Negli anni 80 Arexons è un marchio affermato che contraddistingue prodotti sempre nuovi e all’avanguardia, è un’azienda sempre giovane, costantemente alla ricerca di nuove idee. Lo spirito degli inizi e la voglia di inventare, sono da sempre parte del DNA degli uomini dell’azienda. Nel 1990 l’Arexons viene acquistata dalla Fiat Lubrificanti, un sodalizio che dura fino al luglio 97 quando Arexons viene comprata dalla finanziaria UBS (Unione Banche Svizzere), per essere poi nuovamente venduta ed entrare a far parte del gruppo FINAL. Ma le strade della società erede di Fiat Lubrificanti e di Arexons si incrociano ancora quando FL Selenia acquista quest’ultima alla fine del 2005. Alle fine del 2007, FL Selenia e di conseguenza anche Arexons, vengono cedute dal fondo privato di investimento americano KKR a PETRONAS, acronimo di Petroliam Nasional Berhad ovvero l’ente di stato per gas e petrolio della Malesia. Sono trascorsi più di 80 anni dall’inizio dell’avventura dei fratelli Verri ed oggi alcuni brand di Arexons sono divenuti sinonimi di prodotto, così come è accaduto a Svitol, uno dei prodotti di eccellenza di Arexons. La filosofia dell’innovazione costante, degli investimenti, della qualità, dell’attenzione per il consumatore e della ricerca per le nuove tecnologie sono da sempre la base del lavoro e dell’impegno di Arexons. Arexons: da più di 80 anni ci prendiamo cura dei beni a voi più cari !

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.